Sacramenti: Vitamina C: Cresima

 

 

LA VITAMINA C CRESCE NELLA FEDE

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

A cura del Gruppo di Catechesi “Vitamina C”

 

 1.jpg

“A chi è triste che io porti la gioia, a chi è nel buio che io porti la luce. È donando che si ama la vita, è servendo che si vive con gioia“ (canto liturgico “San Francesco”). È con la Confermazione che si diventa testimoni della fede di Cristo, perciò personaggi attivi nel servizio per la comunità.

Si sa, la Cresima è un evento importante nella vita di ogni cristiano, ma con la Vitamina C tutto è speciale. Infatti non è stata una delle solite celebrazioni perché quel giorno anche lo Spirito Santo aveva qualcosa di vitaminoso.

La celebrazione della nostra Cresima si è svolta alle ore 9 di domenica 25 settembre in un clima festoso, ma allo stesso tempo raccolto e partecipato da tutti i presenti e non solo, dato che la cerimonia è andata in diretta fonica per tutta la vallata, attraverso l’impianto delle campane della nostra Chiesa

Il nostro Vescovo Gervasio è arrivato in mezzo a noi puntualissimo e, prima della Messa, ha voluto incontrarci e conoscerci meglio. A ciascuno di noi, infatti, ha chiesto informazioni sulla nostra vita e sui nostri impegni scolastici. Poi tutti nel Salone Parrocchiale “Don Ubaldo Grossi” per una veloce visita alla Mostra Fotografica allestita per il nostro 50° Parrocchiale.

Ma intanto l’emozione cresceva, l’adrenalina era già a mille: era ora di entrare in Chiesa! Una volta iniziata la Liturgia, abilmente preparata da noi, dai nostri genitori, dal nostro catechista Alessio e dal nostro Parroco Don Luis, abbiamo preso un grande respiro e ci siamo fatti coraggio per affrontare il grande passo.

Durante l’omelia, il nostro Vescovo si è soffermato sul significato del Sacramento che stavamo per ricevere invitandoci a guardare in alto, verso Dio, citando il nostro Papa Benedetto XVI nei suoi recenti messaggi ai Giovani. “Basta guardare in alto verso le stelle e ogni problema si risolve e ogni peso diventa più leggero” ha detto il nostro Vescovo, aggiungendo poi che solo se crediamo nello Spirito Santo e se lo riceviamo a cuore aperto Lui ci può cambiare per farci diventare giovani veri e coraggiosi, così come divennero cristiani veri e coraggiosi gli Apostoli il giorno di Pentecoste.

 
3.jpg

 

Il tempo è volato, tra bellissimi canti e preghiere, fino al momento clou. Le gambe tremavano e molti di noi stavano persino dimenticando il proprio nome per l’emozione. Pian piano ci siamo avvicinati al nostro Vescovo per ricevere da lui, tramite un segno apparentemente semplice come una croce tracciata con l’olio del Crisma sulla nostra fronte, quel sigillo dello Spirito Santo che ci ha resi dei cristiani veri ed autentici, finalmente adulti nella fede.

Ma le emozioni non erano ancora finite. Mancava ancora la sorpresa finale del nostro caro catechista Alessio che ha fatto commuovere tutta la comunità rischiando l’allagamento della Chiesa, con una lettera di ringraziamento a tutte le sue Vitamine per i fantastici ed indimenticabili anni trascorsi insieme

Eccone una citazione: “È stato per me un onore essere il vostro catechista. Conserverò con cura il ricordo di questa magnifica esperienza e di tutto ciò che essa mi ha insegnato. Troverete sempre in me un amico disposto ad ascoltarvi”. Potete solo immaginare le lacrime che “scorrevano” in quel momento ed anche lui ha trattenuto molto a stento l’emozione. Poi il suo saluto personale per noi con le parole di Giovanni Paolo II invitandoci a prendere nelle nostre mani la nostra vita per decidere di farne un autentico e personale capolavoro. Queste stesse parole, oltre ad essere state ripetute più volte nel corso della Celebrazione, erano scritte sulla maglietta che egli ci ha regalato al termine della messa e che rappresenta una sorta di “riassunto” della nostra esperienza di gruppo.

Dopo aver ricevuto la benedizione finale del Vescovo e sotto lo sguardo materno della Vergine Maria Madonna di Fatima, nostra Patrona, alla cui protezione egli ha voluto affidarci, la Santa Eucarestia si è conclusa con tanta gioia nel cuore.

Impressioni? Non siamo stati pervasi improvvisamente dal fuoco come gli Apostoli, ma tenendo aperte le porte del cuore, lo Spirito Santo è entrato silenziosamente in noi per rafforzare e sostenere il cammino della nostra vita cristiana.

Vitamina C… La “C” sta per Cristo, Chiesa, Comunità, le Vitamine sono elementi fondamentali per la vita di ogni essere umano. Il nome Vitamina C indica la vostra volontà di essere, con l’aiuto di Cristo, delle Vitamine, degli elementi importanti, per la vita della nostra Comunità e della Chiesa. È questo l’impegno che è scritto nel nome del nostro gruppo. Ora è giunto per noi il momento di rimboccarci le maniche per mantenere fede a questa nostra responsabilità!