Attività: Campo Scuola Ragazzi a Brittoli

 

BRITTOLI… SECONDA STELLA A DESTRA

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

di Giorgia Mori & Silvia Capecci

 lancora_020_-_campo_scuola_ragazzi_2011_-_brittoli_03.jpg  

Come si può vivere senza la consapevolezza del passato? Il piccolo Peter Pan infatti non riusciva a vivere senza la sua ombra. E chi meglio di una scatenata ciurma di bambini avrebbe potuto ritrovarla?? È così che è cominciata un’insolita settimana da brittolani, brittolesi … ? Infatti, nei sette giorni più piovosi di luglio, ci siamo inoltrati nel Parco Nazionale d’Abruzzo, nella casa San Francesco di Brittoli, alla ricerca di nuove avventure insieme a Peter e i suoi amici.

Come prima attività del campo, i bambini hanno scritto su una bussola le loro aspettative e la rotta da seguire durante la settimana.

  

Abbiamo riflettuto sui valori dell’amicizia, dell’amore, della libertà e della missione basandoci sulle avventure di Peter Pan e i suoi amici sull’Isola che non c’è.

Per immergerci ancora di più nell’atmosfera montana ci siamo inoltrati nei paesini circostanti Brittoli. Abbiamo visitato un’antica abbazia e ci siamo rifocillati in un prato vicino. Mentre divoravamo affamati i deliziosi panini, preparati con tanto amore dalle cuoche, ci siamo divertiti a intonare canzoncine da campeggio.

Purtroppo il tempo non ci ha permesso di fare altre uscite o giochi all’aperto, ma rimanendo in casa i bambini hanno potuto conoscersi meglio. Per fortuna a salvarci dalla noia e dalla nebbia ci sono stati dei magnifici giochi, ispirati a famosi quiz-show, che hanno divertito e coinvolto grandi e piccini.

Muniti di kee-way, abbiamo sfidato le nuvole minacciose e siamo partiti alla volta di Brittoli. Gli abitanti ci hanno accolto festosi e felici di vedere tanta gioventù. Sono stati disponibili e cordiali e ci hanno mostrato il favoloso centro storico del paese.

Tra momenti di svago e spensieratezza, abbiamo affrontato anche quello della penitenziale per la quale ci hanno raggiunto Don Giovanni, Don Gianluca, Don Luis, Don Eugenio ed Andrea.

Per una settimana abbiamo consumato pasti a base di polpette, meloni e pomodori, tanto che al nostro ritorno a casa la bilancia segnava un Kg in più!

Purtroppo la settimana è passata in fretta e il momento di salutarci è giunto presto. La fusione tra le due lontane parrocchie, Madonna di Fatima e San Pio V, è riuscita alla perfezione, tanto che qualche ragazzino non è riuscito a trattenere le lacrime. La settimana si è chiusa in bellezza, tra uno splendido sole, tanti sorrisi e nuove amicizie sincere! Siamo tornati nelle nostre case con il cuore pieno di gioia e gli occhi carichi di stanchezza. Nei nostri sogni già cominciava a farsi sentire tanta nostalgia.