Fratello d'Italia

 

DON LUIS FRATELLO D’ITALIA

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

di Alessio Rubicini

 parrocchia madonna di fatima - giuramento cittadinanza don luis 01.jpg  

“Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la Costituzione e le leggi dello Stato”… Con queste parole, semplici ma profondamente ricche di significato, si è concluso un lungo iter che ha permesso a Don Luis Sandoval Vegas, Parroco della Parrocchia Madonna di Fatima in Valtesino di Ripatransone, di acquisire la cittadinanza italiana.

Il giuramento si è svolto lo scorso 27 Luglio 2011, presso il Palazzo Municipale di Ripatransone, davanti al Sindaco Paolo D’Erasmo ed al Funzionario Incaricato di Stato Civile del Comune di Ripatransone Dott.ssa Ivana Volpi.

 

Dopo i saluti di rito, il Sindaco D’Erasmo ha dato lettura a Don Luis dell’atto con il quale accettava la sua richiesta di trascrivere nei pubblici registri il Decreto del Presidente della Repubblica con il quale gli veniva concessa la cittadinanza italiana.

 parrocchia madonna di fatima - giuramento cittadinanza don luis 02.jpg

La cerimonia del giuramento è arrivata al termine di un percorso più che decennale svolto da Don Luis al servizio della Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto. Egli ha iniziato il suo cammino di formazione sacerdotale nel 1978 dapprima presso il Seminario dell’Arcidiocesi di Piura e poi nel Seminario Interdiocesano “San Luis Gonzaga” di Jaén, Cajamarca (Perù). Nel 1980, nell’ambito di un progetto di scambio di seminaristi promosso dalla Conferenza Episcopale Latinoamericana, giunge nella Diocesi di Comayagua in Honduras, accolto dal Vescovo Mons. Geraldo Scarpone. L’anno successivo prosegue gli studi teologici nel Seminario “San Josè” di Guadalajara in Messico. Il suo percorso di servizio pastorale e di formazione sacerdotale si divide, in quegli anni, tra Messico ed Honduras fin quando è ordinato presbitero dallo stesso Mons. Scarpone presso la Chiesa Cattedrale di Comayagua in Honduras il 9 Dicembre 1989.

Dopo alcuni incarichi, dapprima come Vice Parroco e successivamente come Parroco, sempre in Honduras e Messico, Don Luis giunge in Italia, a Roma, per ottenere la Licenza in Teologia Liturgica al Pontificio Ateneo Sant’Anselmo. Durante gli studi universitari, nella Pasqua del 1995, egli offre il suo servizio presso la Parrocchia San Pio V di Grottammare per poi tornare in Honduras nell’Aprile 1997 una volta ottenuta la Licenza in Teologia Liturgica.

Dall’Agosto 1998 rientra nella Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto, accolto dal Vescovo Mons. Gervasio Gestori come sacerdote fidei donum. Il 1 Settembre 1998 è nominato Vice Parroco della Parrocchia San Pio V di Grottammare. In data 1 febbraio 2001 riceve la nomina di Responsabile diocesano per la Pastorale dei Migranti e quindi Direttore dell’Ufficio Migrantes. Il 27 luglio 2003, nella Solennità della Madonna della Marina, il Vescovo Gestori gli concede l’incardinazione nella Diocesi di San Benedetto del Tronto, Ripatransone e Montalto.

Nella Festa di San Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia, il 4 ottobre 2005 è nominato Amministratore Parrocchiale della Parrocchia Madonna di Fatima in Valtesino di Ripatransone, dove fa il suo ingresso sabato 5 Novembre 2005.

La Conferenza Episcopale Marchigiana, nella riunione dell’11 giugno 2008, lo nomina Direttore Regionale della Migrantes mentre, in Diocesi, riceve la nomina come Responsabile del Servizio per la Liturgia e Direttore dell’Ufficio Liturgico il 13 ottobre 2008, solennità di san Benedetto Martire.

 parrocchia madonna di fatima - giuramento cittadinanza don luis 03.jpg

Al termine della cerimonia del giuramento il Sindaco Paolo D’Erasmo ha fatto dono a Don Luis di una copia della Costituzione della Repubblica Italiana pubblicata dal Comune di Ripatransone ringraziandolo per il suo infaticabile servizio al servizio della Comunità Parrocchiale di Valtesino, in particolare, di tutta la Città di Ripatransone, della Diocesi e di tutte le realtà ecclesiali nelle quali egli si trova ad operare augurandogli di poter continuare il suo servizio con sempre maggiore impegno, passione ed amore.

Don Luis, visibilmente emozionato, ha ringraziato il Sindaco D’Erasmo per le sue parole di ringraziamento ed augurio assicurando tutta la sua dedizione nei compiti a lui affidati e dandogli appuntamento in Valtesino per il prossimo 12 Agosto, alle ore 19.00, quando il Vescovo Mons. Gestori riaprirà la Chiesa Parrocchiale al termine dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria che in queste settimane ne stanno rinnovando l’immagine in vista della celebrazione del 50° Parrocchiale prevista per il giorno 8 Settembre.