Assemblea Parrocchiale

Assemblea Parrocchiale 9 febbraio 2011

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

A cura di Bianca Bruni

 DSCN0633.jpg

Lo scorso 9 Febbraio 2011, ore 21.15, si è svolta presso il nostro Salone Parrocchiale “Don Ubaldo Grossi” un’assemblea parrocchiale convocata dal nostro Parroco Don Luis. Il motivo di tale convocazione era una sorta di sguardo verso il futuro che attende la nostra Comunità Parrocchiale nei prossimi mesi in cui festeggeremo 50° anniversario della creazione della nostra Parrocchia e il desiderio di Don Luis era quello di condividere con tutti il programma delle manifestazioni celebrative che, già in gran parte, era stato steso dal Consiglio Parrocchiale.

Le sedie del nostro Salone Parrocchiale erano quasi tutte occupate. Erano presenti, infatti, molti parrocchiani compresi Paolo D’Erasmo e Francesco Mori, rispettivamente Sindaco di Ripatransone ed Assessore Comunale, membri della nostra Comunità Parrocchiale.

Don Luis ha aperto la nostra riunione con la preghiera e con la lettura e la spiegazione di un versetto del vangelo di Marco (la chiamata degli Apostoli) proseguendo, poi, con un breve riassunto delle varie attività svoltesi durante i suoi cinque anni di ministero nella parrocchia. Padre Luis ha ringraziato, per i risultati ottenuti, tutti coloro che, con il loro aiuto, hanno mostrato di avere a cuore il futuro e le speranze di crescita della nostra Comunità Parrocchiale.

 Don Luis ha poi esposto i vari problemi che la nostra Comunità si trova ad affrontare. Non mancano infatti le famiglie in difficoltà a causa della crisi economica che ha lasciato molti senza lavoro. Pur tra molte difficoltà molti interventi sono stati completati per la sistemazione della nostra Chiesa Parrocchiale con il rinnovo dell’arredo liturgico (fonte battesimale, ambone, altare, confessionale, restauro delle statue della Madonna di Fatima e di Sant’Antonio), la messa a norma dell’impianto di riscaldamento, la sistemazione ed asfaltatura del Piazzale Parrocchiale e numerosi altri piccoli interventi necessari per rendere la nostra Chiesa accogliente per tutti. Diversi interventi hanno poi interessato le Sale Parrocchiali, dove si svolge tutta la nostra attività (soprattutto quella di catechesi per bambini e ragazzi) e la Casa Parrocchiale. Per affrontare tutti questi interventi fondamentale è stato l’aiuto della nostra Diocesi, del Comune di Ripatransone ma soprattutto di tante persone di buona volontà che hanno contribuito con generosità per far fronte a queste spese. Rimane attualmente un piccolo fondo che, seppur esiguo e non sufficiente, ci consente di iniziare a programmare le manifestazioni celebrative del nostro 50° Parrocchiale.

 dscn0639.jpg

La bozza del programma con tutte le attività già proposte dal Consiglio Parrocchiale è stato distribuito ai presenti ed sono stati chiesti loro suggerimenti, proposte, critiche, insomma tutto quello che potrebbe fare di questo evento una straordinaria occasione di rendere grazie al Signore del dono della nostra Parrocchia dedicata alla Madonna di Fatima.

Ai responsabili delle varie attività parrocchiali è stato chiesto di circondarsi di persone capaci di collaborare e portare a termine nel migliore dei modi ogni aspetto dell’organizzazione. La festa è di tutti e non solo di alcuni perché servire la propria Comunità Parrocchiale è un atto di carità, è senso di appartenenza piena a questa Comunità, a questa Chiesa, a questa Famiglia.

Bisogna sottolineare alcuni progetti molto interessanti e significativi che consentiranno di lasciare una memoria storica di questo importante anniversario alle generazioni future. Particolarmente significativo è il progetto di realizzare, grazie all’intervento del Comune di Ripatransone, un “Giardino della Pace” nel piccolo appezzamento di terreno adiacente il piazzale parrocchiale. Interessante non solo perché, simbolicamente, questo giardino rappresenterà un segno tangibile dell’insegnamento di Gesù ma anche perché sarà realizzato grazie anche all’intervento di un gruppo di giovani che, spontaneamente, si sono messi a disposizione per collaborare nella stesura del progetto insieme all’assessore Francesco Mori, incaricato a seguire tutta la realizzazione dal Sindaco D’Erasmo. Questo è veramente molto incoraggiante e siamo stati molto felici della proposta di questi giovani. Infatti, essi sono il segno del futuro e se indirizzato con questi meravigliosi propositi smentiscono quello che spesso si sente dire nella nostra società circa la mancanza, nelle nuove generazioni, dei veri valori, quelli cristiani in particolare, e di veri obiettivi positivi. Un’altra questione molto importante che è stata affrontata nel corso della serata è quella della pittura sia interna che esterna della chiesa ormai inderogabile

 dscn0638.jpg

Tutti, inoltre, sono stati concordi nell’esprimere il desiderio che alla messa della prossima Festa Patronale “Madonna di Fatima”, prevista per l’8 Maggio 2011, siano invitate le Confraternite di Ripatransone, l’Amministrazione Comunale con la presenza del Gonfalone Comunale e la Banda di Ripatransone. Alla Festa di Maggio ed alla Messa in occasione del 50° dell’8 Settembre 2011 saranno invitati tutti gli ex parroci che concelebreranno nel corso delle Celebrazioni Eucaristiche presiedute dal nostro Vescovo Gervasio.

Tra le varie altre attività programmate nel corso dell’anno, si segnalano alcune conferenze che terranno alcuni invitati di varie provenienze ecclesiali e non, l’allestimento di una mostra fotografica sulla storia della Parrocchia nel Salone Parrocchiale, il concerto dalla Corale Madonna San Giovanni e della Banda “Città di Ripatransone”, il Presepe per il Natale 2011 ispirato al 50° Parrocchiale, la partecipazione alla Santa Messa di chiusura del Congresso Eucaristico Nazionale ad Ancona presieduta da Sua Santità Benedetto XVI, un pellegrinaggio a Roma con partecipazione all’udienza generale del Papa e molto altro ancora.

Questo bellissimo anno di celebrazione richiede la partecipazione di tutti affinché possa svolgersi secondo la volontà di Dio. Quindi coraggio… Sarà bello lavorare insieme in fraterna comunione sotto la protezione materna della Madonna.