Storia: La Chiesa

interno chiesa parrocchiale.jpg   

Il 05 Marzo 1944 inizia la storia della vita pastorale della comunità della Valtesino.

 

Proprio in questa data, il Vescovo Diocesano Mons. Luigi Ferri chiamò i Padri Sacramentini di San Benedetto del Tronto a prendersi cura del “Tesino” dove si trovavano almeno 500 persone.

L’8 Settembre 1961, con decreto del Vescovo Diocesano Vincenzo Radicioni, venne creata la Parrocchia intitolata a San Michele Arcangelo e fu nominato come suo primo Parroco Don Ezio Fausti.

 

Nel 1963 s’iniziò la costruzione della Chiesa dedicata a San Simone Apostolo e fu consacrata dal Vescovo Vincenzo Radicioni l’8 maggio 1966, essendo parroco Don Giacomo Novelli.

 

Nel 1987, l’allora parroco Don Vincenzo Catani, chiese che la parrocchia venisse intitolata alla Madonna di Fatima e si collocò l’immagine della Madonna nell’altare dove ancora oggi è venerata. L’altare fu donato e realizzato nel 1987 dal falegname Lorenzo Piergallini e venne restaurato nel maggio 2007 da Valentino Capecci.